Recensione – Il Trono di Ghiaccio di Sarah J. Maas

Genere: Epic Fantasy
Serie: “Il Trono di Ghiaccio”
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 462

Il Trono di Ghiaccio è il primo romanzo della serie Fantasy, “Il Trono di Ghiaccio”, scritta da Sara J. Maas edita in Italia da Oscar Fantastica – Mondadori. La serie comprende; Il Trono di Ghiaccio (2016), La Corona di Mezzanotte (2016), La Corona di Fuoco (2016); Regina delle Ombre (2018), L’Impero delle Tempeste (2019), Torre dell’Alba (2020) e Kingdom of Ash (2018 in lingua). Personalmente consiglio sempre di approcciarsi alla serie partendo con la lettura delle novelle contenute nel prequel La Lama dell’Assassina (2016) ;L’Assassina e il Signore dei Pirati (#0.1), L’Assassina e la Guaritrice (#0.2), L’Assassina e il Deserto (#0.3), L’Assassina e il Male (#0.4) e L’Assassina e l’Impero (#0.5).

“Il tempo della magia è finito e sul trono di ghiaccio siede un re malvagio quando un’assassina giunge al castello. Il suo scopo non è uccidere, ma guadagnarsi la libertà. Dovrà sconfiggere ventitré contendenti in una sfida per diventare sicario di corte ed essere così rilasciata dalle terribili miniere di Endovier. Il suo nome è Celaena Sardothien. Presto la sua lotta per la vittoria si trasformerà in una lotta per la sopravvivenza, perché un oscuro pericolo minaccia il suo mondo. A lei il compito di estirparlo prima della distruzione”.

“Tu potresti scuotere le stelle. Tu potresti fare qualunque cosa, se solo ci provassi. E in fondo lo sai anche tu. E’ questo che ti spaventa più di ogni altra cosa.”

Questo romanzo si apre con la nostra protagonista, Celaena, reclusa nelle miniere di sale di Endovier da più di un anno, un luogo tanto spietato che gli schiavi e i prigionieri lì rinchiusi raramente superano il primo mese di lavori forzati prima di morire per la usura. Dopo vari tentativi di fuga, Celanea viene trascinata via dal capitano delle guardie reali Chaol e portata al cospetto del principe ereditario Dorian. Quest’ultimo le propone un’offerta impareggiabile: se avesse lavorato per quattro anni al servizio del re di Adarlan come sua paladina, in realtà la sicaria di corte, avrebbe riottenuto la sua libertà. Sembra essere una meraviglia: soli 4 anni passati a fare quello che sa fare meglio, l’assassina per l’appunto, piuttosto che morire di stenti nelle miniere. Peccato che dovrà sottomettersi all’uomo che odia di più in tutta l’Erilea, lo stesso tiranno che ha conquistato il suo regno natale, Terrasen, e molti altri regni limitrofi senza alcuno scrupolo, schiavizzando intere popolazioni. Celaena non diventerà molto facilmente l’assassina del Re dovrà confrontarsi con altri 23 pretendenti, scelti tra i più scaltri e spietati tra criminali, assassini e soldati, per conquistarsi il titolo di paladina. La scelta tuttavia può essere una sola, così ha inizio un torneo ad eliminazione che è sicura di vincere, ma ben presto le cose si complicano quando una serie di omicidi va a diminuire il numero di partecipanti. Chi si nasconde dietro tutto ciò? Celaena sarà la prossima? Chaol e Dorian sono sempre al suo fianco, ma con loro non può confidarsi completamente, nonostante i sentimenti inizino ben presto ad andare oltre la semplice amicizia. Non può neanche essere del tutto sincera con l’amica Nehemia, principessa di Eyllwe la quale, a sua volta, cela dei segreti. Le verrà offerto aiuto invece da un’improbabile alleata, che metterà in dubbio la sua convinzione che la magia sia del tutto scomparsa dal suo mondo. Un tipo di magia arcaica, di cui ormai si sono perse le tracce, si sta infatti destando tra le mura del castello.

Primo capitolo di una delle serie più amate degli ultimi tempi, come non negarlo, adoro questa scrittrice; il suo stile, il suo mondo, le creature, l’azione e la magia racchiusa in esso. Appena terminato il romanzo sono rimasto elettrizzato da tutta l’azione dell’ultima parte e anche abbastanza inquietato dai misteri e le forze del male che si stanno scatenando su Erilea. I personaggi sono ben caratterizzati e la narrazione tramite i vari punti di vista permette di vivere meglio la storia, inutile dire che ho amato Celaena fin dal primo momento; forte, caparbia, pronta a tutto per raggiungere il suo scopo. L’ambientazione in questo primo volume è limitata principalmente a palazzo e i giardini circostanti, dove la nostra protagonista s’allena per diventare paladino del Re. La storia ha superato ogni mia aspettativa; ricca di emozioni, intrighi, romance, colpi di scena, azione, magia buona e raccapricciante magia oscura. Si svela pian piano un mistero che porterà ad ulteriori rivelazioni nei prossimi libri. L’ho detto e stra detto, questa è una delle serie più belle che ci sono in circolazione in fase di pubblicazione.

Inutile dire che consiglio a tutti la lettura, eventuale considerazione per chi si fosse bloccato, una storia ricca di magia, valori e sentimenti. Avessi le possibilità la regalerei a tutti… è difficile poter esternare l’emozioni che l’intera serie e i personaggi m’hanno trasmesso, semplicemente magnifica. Consiglio prima la lettura delle novelle Prequel “La Lama dell’Assassina” per gustare a pieno la storia e seguire meglio la crescita di Celaena.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: