Recensione – La Corte di Nebbia e Furia di Sarah J. Maas

Genere: Fantasy YA
Serie: “La Corte di Rose e Spine”
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Pagine: 622

La Corte di Nebbia e Furia è il secondo capitolo della serie “La Corte di Rose e Spine” di Sarah J. Maas edito da Mondadori (Chrysalide). Romanzo Fantasy YA perfettamente equilibrato tra Romance, Dark ed Epic Fantasy. La serie comprende; La Corte di Rose e Spine (Marzo 2019), La Corte di Nebbia e Furia (Giugno 2019), La Corte di Ali e Rovina (Settembre 2019) e “A Court of Frost and Starlight” (2018 in lingua) una novella raccontata da Feyre e Rhysand, che collega gli eventi de La Corte di Ali e Rovina alla serie spin-off di prossima pubblicazione in lingua, che si aprirà con A Court of Silver Flames (Gennaio 2021 in Eng) .

“Una piccola parte di me bisbigliava che potevo sopravvivere ad Amarantha; potevo sopravvivere alla transizione in quel nuovo corpo estraneo… Ma non ero sicura di poter sopravvivere a quella cavità vuota e fredda nel mio petto. Persino durante i periodi più bui, quella parte di me era stata piena di colore, di luce. Forse diventare una Fae l’aveva distrutta. Forse Amarantha l’aveva distrutta. O forse l’avevo distrutta io, quando avevo ficcato i pugnali nei cuori di due innocenti e il loro sangue mi aveva scaldato le mani.” Dopo essersi sottratta al giogo di Amarantha e averla sconfitta, Feyre può finalmente ritornare alla Corte di Primavera. Per riuscirci, però, ha dovuto pagare un prezzo altissimo. Il dolore, il senso di colpa e la rabbia per le azioni terribili che è stata costretta a commettere per liberare se stessa e Tamlin, per salvare il suo popolo, infatti, la stanno mangiando viva, pezzetto dopo pezzetto. E forse nemmeno l’eternità appena conquistata sarà lunga a sufficienza per ricomporla. Qualcosa in lei si è incrinato in modo irreversibile, tanto che ormai non si riconosce più. Non si sente più la stessa Feyre che, un anno prima, aveva fatto il suo ingresso nella Corte di Primavera. E forse non è nemmeno più la stessa Feyre di cui si è innamorato Tamlin. Tanto che l’arrivo improvviso e molto teatrale di Rhysand alla corte per reclamare la soddisfazione del loro patto – secondo il quale Feyre dovrà passare con lui una settimana al mese nella misteriosa Corte della Notte, luogo di montagne e oscurità, stelle e morte – è per lei quasi un sollievo. Ma mentre Feyre cerca di barcamenarsi nel fitto intrico di strategie politiche, potere e passioni contrastanti, un male ancora più pericoloso di quello appena sconfitto incombe su Prythian. E forse la chiave per fermarlo potrebbe essere proprio lei, a patto che riesca a sfruttare a pieno i poteri che ha ricevuto in dono quando è stata trasformata in una creatura immortale, a guarire la sua anima ferita e a decidere così che direzione dare al proprio futuro e a quello di un mondo spaccato in due.”

“Lui pensa che verrà ricordato come il cattivo della storia. Ma mi sono dimenticata di dirgli che di solito il cattivo è chi rinchiude la damigella e getta via la chiave, lui è quello che mi ha liberato”

Il romanzo riprende esattamente dalla conclusione del primo capitoloFeyre e Tamlin alla corte della Primavera, nella loro casa. Tamlin finalmente libero dal maleficio di Amarantha possiede i suoi pieni poteri, spesso assente per proteggere e ristabilire la sua corte.Feyre invece completamente cambiata; è tornata in vita grazie all’unione di tutti i Lord ma non è più la ragazza di sempre, stenta a riconoscersi e ha continui incubi su quello che è successo e sulle due vite che ha tolto per salvare gli altri. Ora Feyre ha un pò di potere di tutti i High Lord delle corti e nonostante la ragazza insista per imparare ad usarli, per rendersi utile e combattere, Tamlin la tiene chiusa in una campana di vetro, relegandola spesso in casa e peggiorando ancora di più la crescente depressione di Feyre. Fortunamente la sua richiesta d’aiuto non passa inosservata a Rhysand, che nel momento del bisogno, viene a reclamarla rivendicando il patto che hanno stretto Sotto la Montagna; che le farà passare una settimana al mese nella Corte della Notte. Inizialmente Feyre si aspetta un altro periodo di prigionia, ma deve subito ricredersi in quanto viene trattata come una vera ospite. E’ qui che incontriamo il vero Rhysand; per tutto questo tempo ha combattuto per difendere la sua gente, li ha protetti anche a costo di passare per cattivo e di inchinarsi al volere di Amarantha. Anche per Feyre è stato di grande conforto; andata in mille pezzi nella Corte della Primavera, è stato lui a raccoglierli ed a incollarli di nuovo , facendola sentire una persona e non una proprietà. Feyre si rende conto così della differenza tra l’amore dimostratole da Tamlin e quello di Rhysand. Durante l’arco della storia conosciamo nuovi personaggi; la cerchia della Corte della Notte, nonchè migliori amici di Rhys, Morrigan, Azriel, Cassian e Amren. L’autrice li descrive egregiamente raccontandoci le loro storie ed esperienze fin ad arrivare al punto di unirsi e formare una “compagnia” accogliendo Feyre fin da subito come una di loro.Come dicevo all’inizio parlando di romanzo fantasy; abbiamo il romancetra Feyre e Rhys, il dark per i trascorsi dei nuovi protagonisti e le loro terribili storie, fino ad arrivare alla parte epica (con tanto di battaglia).Come in un vero epic fantasy arriviamo al perché della formazione di una compagnia; ovvero quello di sconfiggere un male ancora più grosso di Amarantha che incombe su tutta Prythian. Una serie di QUEST che devono affrontare i nostri eroi per impedire che il loro mondo venga distrutto. Feyre ha un ruolo molto importante in tutto questo i quanto le sono stati donati degli enormi poteri; deve trovare un equilibrio per poter essere realmente d’aiuto a se stessa, ai suoi amici e a tutta Prythian. Anche il worldbuilding si allarga ed è descritto in modo eccezionale, nel minimo dettaglio.

Questo romanzo è il più bel Fantasy che ho letto nel 2019, l’autrice ancora una volta ammalia con le sue parole. Decisamente consigliato, chi ha amato La Corte di Rose e Spine resterà incantato e sconvolto da questo secondo capitolo; emozionante fino alla fine.  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: