Recensione – Sulle tracce di Jack Lo Squartatore di Kerri Maniscalco

Genere: Fantasy Storico
Serie: “Stalking Jack. The Ripper”
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 372

Sulle tracce di Jack lo Squartatore è il primo capitolo dell’acclamatissima serie Fantasy/storica ghotic YA “Stalking Jack the Ripper” scritta da Kerri Maniscalco edita da Oscar Vault Mondadori. La serie sarà composta da; Sulle tracce di Jack lo Squartatore (15 Settembre), Alla ricerca del Principe Dracula (15 Settembre), In Fuga da Houdini e A caccia del Diavolo (11 Novembre). Proprio in questi ultimi giorni i lettori sono in subbuglio per una probabile traduzione della novella (3,5) La nascita del Principe Oscuro.

“È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell’alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l’amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l’ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull’assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile. Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, lo strabiliante romanzo d’esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.”

«Le rose hanno petali e spine, mio scuro fiorellino. Non bisogna credere che qualcosa sia debole solo perché appare delicato. Mostra al mondo il tuo coraggio».

Nella Londra vittoriana dove il sesso debole ha un ruolo di ornamento, frivola compagnia e tanto gossip, la sua propensione all’arte forense è un’attitudine del tutto inappropriata, da mantenere segreta. Soprattutto se si è figlia di uno dei Lord più influenti della città e si indossa la gonna. Una mente eccelsa e calcolatrice però difficilmente si tiene in gabbia, e Audrey Rose odia essere intrappolata. All’insaputa di un padre più protettivo del dovuto, la ragazza diletta la sua passione nel laboratorio medico dello zio, dottore forense, principale investigatore sulle vittime di Jack lo squartatore. Su quel tavolo sterile, Audrey guarda le vite di giovani ragazze strappate via dalla furia assassina e combatte i suoi istinti di libertà contraddetti di un animo gentile e devoto alla famiglia. A tenerla costantemente sul chi vive, c’è l’assistente Thomas, affascinante studente di poche ma taglienti parole. Un occhio attento al dettaglio, in grado di dedure anche il meno plausibile, la ragazza ne sarà attratta ed infastidita allo stesso tempo. La storia di per sé è intrigante, mescola fatti di cronaca reali con un po’ di fantasia, ricreando alcuni eventi e dando delle spiegazioni lì dove ancora non si sono trovate. In più, mischia queste atmosfere gotiche tipiche di quell’epoca in modo coinvolgente. I personaggi mi hanno inaspettatamente stupito e la parte romance, che ci si aspetta sempre da uno YA, non è particolarmente eccessiva. L’ambientazione è qualcosa di spettacolare, la Londra Grigia, la Londra Vittoriana è sempre magica ed affascinante. Sono rimasto piacevolmente colpito, in quanto sanitario, dalla parte “medica” del romanzo; anche se ci sono incongruenze a livello temporale, di strumentazioni e di tecniche utilizzate, i concetti son corretti. Quindi ho apprezzato lo stile dell’autrice, sopratutto nelle descrizioni delle ambientazioni, ma credo che una migliore attenzione sul periodo storico e il lavoro del medico legale sia doveroso (probabilmente questa è deformazione professionale.) Questo primo capitolo ha un finale autoconclusivo, nel senso che il mistero finisce con la conclusione del romanzo. Quello che rimane aperto, invece, è il futuro di Audrey Rose che si sta già preparando per una nuova avventura in Romania. E voi? Avete già preparato le valige? Io siiiiiiiiiiii, Alla ricerca del Principe Dracula è il capitolo che attendo.

Come sempre grazie a Oscar Fantastica per la copia in anteprima, l’editing accuratissimooooo di questi quattro volumi, i vostri romanzi ormai sono delle vere e proprie opere d’arte. STUPENDI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: