Recensione – A Caccia del Diavolo di Kerri Maniscalco

Genere: Fantasy Storico
Serie: “Stalking Jack. The Ripper”
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 480

A caccia del Diavolo è il quarto e ultimo capitolo dell’acclamatissima serie Fantasy/storica ghotic YA “Stalking Jack the Ripper” scritta da Kerri Maniscalco edita da Oscar Vault Mondadori. La serie sarà composta da; Sulle tracce di Jack lo Squartatore (15 Settembre), Alla ricerca del Principe Dracula (15 Settembre), In Fuga da Houdini e A caccia del Diavolo (10 Novembre). Proprio in questi ultimi giorni i lettori sono in subbuglio per la notizia della presenza di bellissimi gadget in regalo col preorder su Mondadori Store tra cui la novella (3,5) La nascita del Principe Oscuro.

“Audrey Rose Wadsworth e Thomas Cress-well sono giunti in America, una terra audace, sfrontata, brulicante di vita. Ma, proprio come la loro Londra adorata, anche la città di Chicago nasconde oscuri segreti. Quando i due si recano alla spettacolare Esposizione internazionale, scoprono una verità sconcertante: l’evento epocale è minacciato da denunce di persone scomparse e omicidi irrisolti. Audrey Rose e Thomas iniziano a indagare, per trovarsi faccia a faccia con un assassino come non ne hanno mai incontrati prima. Scoprire chi sia è una cosa, ben altra faccenda è catturarlo, soprattutto all’interno del famigerato Castello degli Orrori che ha costruito lui stesso, un covo di torture labirintico e terrificante. Riuscirà Audrey Rose, insieme al suo grande amore, a porre la parola “fine” anche a questo caso? O soccomberà, preda del più subdolo avversario che abbia mai incontrato?”

“Oltre la vita, oltre la morte, il mio amore per te sarà eterno.”

Gli eventi di questo quarto e ultimo episodio si svolgono nell’arco di qualche mese, dopo lo sbarco dalla RMS Etruria, Audrey Rose e Thomas sono a New York insieme a suo zio, il dottor Wadsworth, per assistere ad un’indagine su un omicidio. Ovunque vadano Audrey Rose e Thomas, sembra che qualche delitto li segua. L’indagine di Audrey sui nuovi omicidi che si verificano a New York City richiede molto tempo, questa volta arrivare a delle prove è davvero molto difficile. La storia non rimane fissa a New York così a lungo. Ad aggiungere ancora più carne al fuoco, rimescolare le carte in gioco e confondere il “focus” sulle indagini. Quando Audrey Rose e Thomas stanno per sposarsi, avviene un evento imprevisto che impedisce loro di sposarsi. Si scopre che Thomas è già fidanzato (adesso potete raccogliere la vostra mandibola).

Non riesco a decidere quale libro della serie sia il mio preferito; se questo capitolo conclusivo o il primo libro. “Sulle tracce di Jack lo Squartatore” così fresco e a modo suo innovativo, questo quarto libro ha davvero intensificato le emozioni provate a inizio serie. Dimenticate quello che pensate di sapere; ci sono cose nell’intera serie date come veritiere, abbiamo creduto alle cose che ci sono state dette. Questo libro capovolge molte di quelle idee a tal punto da confonderti e iniziare a non fidarti più di nulla. Ho adorato questo aspetto. Mi chiedevo come avrebbe fatto l’autrice a fare di questo un grande finale e, beh, direi che è riuscita nel suo intento, veramente un buon lavoro. Il libro e la trama stessa sono stati come un turbine, mi sono sentito trascinare in così tante direzioni a causa di tutto ciò i nostri personaggi hanno a che fare. Non voglio spoilerare nulla, quindi dirò solo che in questo capitolo, Audrey e Thomas devono affrontare molto più di un semplice psicopatico assassino. Gli strati di tensione hanno davvero fatto sembrare questo libro molto più intenso. In termini di trama e ritmo, devo dire che è stato progettato tutto alla perfezione. Ripensando ai capitoli precedenti, mi piace davvero come è stato orchestrato. A serie conclusa, ho apprezzato come i fili intrecciati all’inizio abbiano davvero reso il finale molto più potente.
Adoro quando gli autori legano insieme un’intera serie nell’ultimo libro, viene completato e concluso il quadro generale. Le cose dei primi libri che sono state semplicemente dette di sfuggita o accennate, hanno acquisito importanza in questa conclusione. Questo libro è stato molto inquietante, sì, c’erano molte scene soffici e divertenti, ma c’erano anche molte scene davvero angoscianti. Nonostante questi libri trattassero di omicidi, autopsie e indagini e crimini, non ho mai avuto “paura” di leggerli fino ad “A caccia del Diavolo”. Sono arrivato al punto di chiudere tutte le finestre, chiudere a chiave la porta, rannicchiarmi sotto le coperte e leggere senza avvertire altre presenze (giusto i gatti). 10 punti a Kerri per avermi fatto c****e sotto.
Ho provato una vasta gamma di emozioni: terrore, felicità, rabbia, tristezza, gioia, ansia e molto altro. Ammetto anche di aver pianto più volte in questo libro. Un grosso punto di forza dell’intera serie sono i personaggi; Audrey Rose e Thomas sono due dei miei protagonisti preferiti in assoluto. È agrodolce sapere che questa è la fine, ma mi sono divertito moltissimo con questa serie e non vedo l’ora di leggere altro dell’autrice, tipooooooo “Kingdom of the Wicked” annunciato proprio pochi giorni fa.

Se state cercando; grandi misteri da risolvere, cupe atmosfere e ambientazioni , personaggi memorabili che condividono una chimica perfetta, non posso non CONSIGLIARVI questa serie!

“L’amore è immortale. La morte non può né toccarlo né rubarlo. “

Come sempre grazie a Mondadori e Oscar Fantastica per la copia in anteprima, l’editing accuratissimooooo di questi quattro volumi, i vostri romanzi ormai sono delle vere e proprie opere d’arte. STUPENDI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: