Il Libro della Polvere. Il Regno Segreto di Philip Pullman

Genere: Fantasy
Serie: “Il Libro della Polvere”
Editore: Salani Editore
Pagine: 704

Il libro della Polvere. Il Regno Segreto è il secondo volume della serie Fantasy “Il Libro della Polvere”, scritto da Philip Pullman, edita Salani Editore. La serie comprende; Il Libro della Polvere. La Belle Sauvage (2017), Il Libro della Polvere. Il Regno segreto (2020) e un terzo volume di prossima pubblicazione. Dello stesso autore, pubblicato dalla stessa CE vi consiglio di leggere “Queste Oscure Materie” (da cui consiglio di iniziare); La Bussola d’Oro, La Lama Sottile e Il Cannocchiale d’Ambra. Trasportata anche sul piccolo schermo con His Dark Materials, attualmente alla seconda stagione.

“Sono passati dieci anni da quando abbiamo salutato Lyra Belacqua, adolescente seduta su una panchina del giardino botanico di Oxford nel finale di “Queste oscure materie”. Nel Regno Segreto la incontriamo di nuovo, quando ormai è diventata più grande, ma anche più disincantata e disillusa. In questo sequel, Lyra, ora ventenne, scoprirà luoghi dell’anima e del mondo di cui non aveva mai nemmeno immaginato l’esistenza e dovrà superare prove inattese e difficili che metteranno a dura prova il rapporto con il suo inseparabile daimon, Pantalaimon. Nel grande, rocambolesco viaggio che li attende sarà coinvolto anche Malcolm, che nella Belle Sauvage era un ragazzino con una barca e la missione di salvare una neonata dall’alluvione, e ora è un uomo con un forte senso del dovere e il desiderio di fare ciò che è giusto. Una nuova, avventura che si spinge oltre i confini di Oxford, attraverso l’Europa fino in Asia, alla ricerca di ciò che è stato dimenticato: una città creduta impossibile, un segreto nel cuore del deserto, il mistero della Polvere e una guerra tra fazioni sconosciute.”

“È il più antico problema umano, Lyra, ed è la differenza tra il bene e il male. Il male può essere senza scrupoli e il bene no. Il male non ha nulla per impedirgli di fare ciò che vuole, mentre il bene ha una mano legata dietro la schiena. Per fare le cose che deve fare per vincere, dovrebbe diventare il male per farle”.

Mentre La Belle Sauvage ha interpretato Lyra Linguargentina, l’eroina della trilogia di Queste Oscure Materie, da bambina, Il Regno Segreto salta avanti per presentarci una nuova Lyra, una giovane donna ventenne, diversi anni dopo il suo ritorno dal mondo dei morti, dell’apertura e sigillatura tra i mondi avvenuta alla fine de Il Cannocchiale d’Ambra. Sebbene i suoi studi al St. Sophia’s College di Oxford stiano andando abbastanza bene, Lyra e il suo daimon Pantalaimon sono profondamente turbati dal loro rapporto in via di deterioramento. Le cose non sono più le stesse tra lei e Pan da quando hanno scoperto che, dopo che Lyra aveva abbandonato Pan per entrare nel mondo dei morti, potevano separarsi e mettere grandi distanze tra loro, a differenza della maggior parte degli umani/daimon. Ma per ragioni che nessuno dei due può comprendere del tutto, hanno sempre meno pazienza l’uno per l’altro e hanno perso la capacità anche di parlare civilmente insieme. Pan inizia ad esplorare la città di notte piuttosto che dormire al fianco di Lyra, ed è in una di queste escursioni che assiste a un brutale omicidio condotto da due uomini misteriosi. Pan recupera il diario della vittima, e ciò che lui e Lyra hanno letto all’interno li colloca, così come Malcolm Polstead (l’eroe di La Belle Sauvage) in pericolose avventure in tutta Europa con diversi rappresentanti e funzionari del Magisterium.

Fin dall’inizio, Pullman dipinge un’immagine del mondo più cupa di quella introdotta in Queste Oscure Materie. Piuttosto che l’avventura Fantasy dei primi romanzi, Il Regno Segreto è presentato come un thriller di spionaggio, che alterna la ricerca di Lyra per trovare Pan alle indagini di Malcolm sulle curiose azioni del Magisterium. Presentata tramite diversi PoV questa serie, ci permette di approfondire maggiormente i vecchi e nuovi personaggi, l’ambientazione e la storia in sé. Il libro inizia alla grande, con Lyra e Malcolm alle loro rispettive missioni dopo che un’improbabile riunione tra i due lascia i loro destini intrecciati per sempre. Ma la storia si espande rapidamente, presentando l’ambizioso giovane cardinale Marcel Delamare, fratello della signora Coulter e zio di Lyra; così come l’altero lettore di aletiometro Olivier Bonneville, che insegue Lyra per il possesso dell’aletiometro. L’autore in questo libro mette tantissimi elementi in gioco, primo tra tutti il rapporto tra Lyra e Pantalaimon: li troviamo, fin dalle prime righe, in contrasto, arrabbiati, feriti, incapaci di un vero dialogo. è stato parecchio sconvolgente, devo essere sincero. Il rapporto con i daimon sembrava una delle cose più magiche e ineguagliabili dell’universo, in questo capitolo de il libro della polvere, invece, ci costringe ad aprire gli occhi e accorgerci che è molto più complesso di quello che si poteva immaginare svelandoci segreti sconcertanti e per certi versi raccapriccianti. È un complicato groviglio di personaggi e trame che Pullman rende sempre più complesso man mano che il libro va avanti e sembra non avere alcun interesse a svelare subito cos’ha in mente. Il finale alza l’hype alle stelle o meglio alla polvere e ci lascia così, al capitolo conclusivoooooo! Ahhhhg. Questo capitolo è dunque il racconto di un viaggio, anzi di tanti viaggi che sembra debbano portare tutti a un’identica meta; Pan cerca il modo di restituire a Lyra la sua capacità di immaginare, Lyra cerca di scoprire la realtà dietro i molti misteri che ha improvvisamente cominciato a scoprire, entrambi vogliono ricucire il loro rapporto e tornare a essere quello che erano (meravigliosi). Tutti i personaggi nel contempo sono attirati, con buone o cattive intenzioni, nell’orbita di Lyra e di Pan. Le Bussole di tutti puntano a oriente, in un luogo misterioso e per qualche motivo spaventoso noto come La Città della Luna. Queste Oscure Materie è sempre stata una serie piena di cambiamenti unici nel genere e idee affascinanti. Il Libro Segreto è un capitolo centrale di una trilogia, un libro in cui Pullman sta cercando di trovare il suo tono e trovare il posto del franchising nel crudo mondo ossessionato dal Fantasy di oggi. Alcune piccole pecche, ma spero sia tutto voluto per rendere COLOSSALE il gran finale. Consigliato per tutti gli amanti della serie, dello stile (sempre in evoluzione) dell’autore e per gli amanti di adrenaliniche avventure.

Ringrazio Salani per l’invio della copia in anteprima. Bellissima edizione, editing accurato e copertina in linea con l’originale.

“Sei in un mondo pieno di colori e vuoi vederlo in bianco e nero.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: