Recensione – La Corte di Fiamme e Argento di Sarah J Maas

Genere: Fantasy Adult
Serie: “La Corte di Rose e Spine “
Editore: Mondadori
Collana: Fantastica
Pagine: 720

La Corte di Fiamme e Argento è il quarto volume della serie “La Corte di Rose e Spine”, scritta da Sarah J Maas edita Mondadori per la collana Fantastica. Si, Fantastica, non Chrysalide come i precedenti romanzi! Perchè? Beh il contenuto è più Adulto quindi non riconducibile ad uno YA. La Serie comprende; La Corte di Rose e Spine (2019), La Corte di Nebbia e Furia (2019), La Corte di Ali e Rovina (2019), “A Court of Frost and Starlight” (prossimamente) e La Corte di Fiamme e Argento (2021).

“Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso tempo evidente la natura del focoso legame che, loro malgrado, li unisce. Nel frattempo, le quattro infide regine, che durante l’ultima guerra si erano rifugiate sul Continente, hanno siglato una nuova e pericolosa alleanza, una grave minaccia alla pace stabilita tra i regni. E la chiave per arrestare le loro mire potrebbe risiedere nella capacità di Cassian e Nesta di affrontare una volta per tutte il loro passato. Sullo sfondo di un mondo marchiato dalla guerra e afflitto dall’incertezza, i due Fae tenteranno di venire a patti con i loro personali mostri, con la certezza di trovare, l’uno nell’altra, quel qualcuno che li accetta così come sono e che li può aiutare a lenire tutte le ferite.”

“Non valgo nulla e non sono nulla. Odio tutto ciò che sono. Sono così… così stanca. Sono stanca di voler essere ovunque tranne che nella mia testa.”

Dopo una lunghissima attesa, ecco arrivare quasi in contemporanea MONDIALE il nuovo capitolo della serie “La Corte di Rose e Spine”. Inizialmente avevo sentimenti contrastanti riguardo la pubblicazione di questo nuovo libro per diverse ragioni. Non solo il personaggio principale è quello che mi ispirava meno dell’intera serie, avrei potuto scrivere una tesi su tutte le ragioni per cui ho assolutamente disprezzato questo personaggio. Se non l’hai ancora capito, questo libro è incentrato su Nesta Archeron. Vorrei partire dal fatto che questa serie sia stata riclassificata come Adult e abbia permesso all’autrice di esplorare una profondità del personaggio in questa storia che sinceramente non mi aspettavo, e non solo, ma per trovare uno specchio dove riflettermi, che mi ha mostrato anche un po’ dell’oscurità che si nasconde dentro di me. Sono contento di aver finito per tempo di “studiare” e potermi dedicare interamente a questa lettura. Poiché fa parte della serie “La Corte di Rose e Spine”, è meglio leggere questo libro come parte della serie, altrimenti mancheranno molte sfumature e curiosità dai libri precedenti che potrebbero renderlo più piacevole.

Nesta Archeron è una donna piena di spine, orgoglio ed è irascibile e poco incline al perdono. Da quando è diventata una Fae Maggiore contro la sua volontà attraverso il Calderone, ha lottato per trovare un posto per se stessa nel nuovo mondo fatato. Inoltre, sembra che non riesca a superare gli orrori di Hybern e della guerra. Nessuno la fa esplodere più di Cassian, il cui rango nella Corte della Notte lo tiene saldamente radicato intorno all’orbita di Nesta. Non è solo un temperamento che divampa tra di loro, però, c’è una passione sottostante che brucia ogni volta che si avvicinano l’uno all’altra. Mentre le regine umane iniziano a progettare una nuova alleanza, Cassian e Nesta dovranno entrambi affrontare il loro passato inquietante per sopravvivere, trovare la guarigione che potrebbe consentire loro di andare avanti. Le relazioni di Nesta con gli altri personaggi sono gravemente compromesse dalla sua salute mentale. Ha attraversato cose orribili ed è stata traumatizzata dagli eventi della guerra. Piuttosto che cercare aiuto, però, si ritira in se stessa, cosa difficile da leggere, e alcune volte in questo libro ho pianto (mi ricordava troppo qualcuno che conosco). Quando sarà costretta ad affrontare la bestia da lei stessa creata e quella in agguato dietro il suo potere, penso che i lettori troveranno una connessione con lei. Ovviamente dobbiamo anche parlare di Cassian, funziona perfettamente come catalizzatore e tampone per la crescita di Nesta, mostrando anche la propria vulnerabilità e forza. Le mie scene preferite sono quelle che condivide con Rhys e Azriel, che non mi aspettavo in questa storia. Una parte molto importante di questa storia è incentrata sul potere di Nesta, non posso dire molto al riguardo, ma diciamo solo che è sicuramente adatto a lei e MOLTO interessante. In questo volumone di 720 pagine, speravo di vedere più di un conflitto, ma allo stesso tempo, questa storia era decisamente più incentrata sulla guarigione. Penso che il conflitto più grande debba ancora arrivare, ma questa storia è sicuramente servita a creare una nuova parte della serie. C’è un nuovo cattivo e muoio dalla voglia di saperne di più su questo nuovo nemico. Per concludere, amala o odiala, Nesta è un personaggio che penso potrebbe far cambiare idea ai lettori. Consiglio decisamente di prendere in mano questo libro agli amanti della serie, e se l’avete letto e se non siete d’accordo, fatemelo sapere, mi piacerebbe parlarne! Per me è assolutamente PROMOSSO e, naturalmente, non vedo l’ora di vedere dove ci porterà il prossimo libro.

Ringrazio come sempre Mondadori per la possibilità di aver letto questo romanzo in SUPER anteprima. Lo so che a molti non è piaciuta l’edizione italiana della copertina, io la AMOOOO! Bellissima la nuova mappa, traduzione molto accurata ed editing sempre impeccabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: