Recensione – Obscurity di Gea Petrini

Genere: Dark Fantasy
Serie: “Darkness Chronicles”
Editore: Pubblicato Indipendentemente
Pagine: 450

Obacurity è il primo romanzo della serie Dark Fantasy “Darkness Chronicles” scritta da Gea Petrini e pubblicata indipendentemente. Copertina, editing e la bellissima mappa ideata dall’autrice. Presenti all’interno undici illustrazioni con i ritratti emotivi dei principali personaggi dell’artista Pietro Petrini.

“Tra intrighi politici, inganni e tormentate storie d’amore, cinque casate governano Talamh, un continente dominato dalla magia. Liv Lars è una ragazza dotata di un potere unico che ha sempre nascosto su ordine della famiglia per mantenere la pace nei cinque stemmi. Le mani di Liv sono ricoperte di cicatrici, segni delle torture inflitte dalla madre per non farle sviluppare la magia dorata. Un’infanzia di orrori che ha spinto Liv a cercare l’amore lontano dalle montagne di Mantor, con il suo ragazzo Aron e gli amici dell’accademia di magia. Solo con il fratello maggiore Finn conserva un legame speciale tra le mura del castello dei Lars. Il segreto di Liv però adesso rischia di essere svelato e tutte le sue certezze sono sul punto di crollare proprio mentre a Tentor, la capitale, prendono forza le cospirazioni dei gardon. Sono i guardiani delle scuole e delle città costretti da tre secoli a non praticare la magia. La voglia di rivalsa dei gardon, creature che si nutrono di sangue, infiamma Brenda la giovane visionaria che li guida verso la rivolta contro le casate nel sogno di tornare a essere gli oscuri. A Talamh divampa il conflitto e l’amore come l’odio arriva a condizionare le regole del gioco: cosa si è disposti a sacrificare per il potere? Obscurity è un fantasy che racconta tradimenti e speranze. E ci mostra le ombre dove sembra esserci solo la luce”.

“Giod aveva visto meraviglie uniche esplorando le terre del nord, il cielo nero diventare verde attraversato da onde, montagne a picco sulle lingue di mare, ghiacciai giganteschi e maghi vivere in isole dannate dalla notte […] Nelle sorprendenti imprese della sua vita, però Giod non aveva mai incontrato nessuno come Lacerta”.

LIV LARAS. Artista Pietro Petrini

Buongiorno amici lettori, eccoci qui oggi a parlare di Obscurity, primo capitolo di una nuova serie Dark Fantasy tutta italiana. Ammetto di essere rimasto inizialmente rapito dalla bellissima copertina del romanzo, ancora complimenti all’autrice, una scelta audace e perfetta per il tipo di romanzo. Come in ogni libro che si rispetti nel “Dark” Obscurity sa farsi valere nell’ampio panorama del genere. Molteplici affinità con romanzi classici del genere Fantasy, com’è giusto che sia, ma il tutto mescolato da un atmosfera cupa che attinge e sfocia anche nell’horror. Una storia ricca di Casate magiche appartenenti al regno di Talamh, in conflitto per la fama e la sete di potere. Facciamo fin da subito la conoscenza di Liv, la nostra protagonista, costretta a nascondere per la sua incolumità un poderoso potere. Solo una ristretta cerchia di persone a lei care è a conoscenza di tale potere, la divulgazione sarebbe un enorme disastro. Causandole molto dolore, traumi e sacrifici la sua stessa famiglia è costretta a prenderne le distanze a fin di bene. Affidata alle cure di Niklas, in attesa di momenti migliori per ricongiungersi. Non sempre però le cose vanno come ci si aspetta, terribili avvenimenti e una coltre di oscurità stanno per abbattersi sulle casate, sarà in grado Liv di affrontare quello che le verrà chiesto?!

Con uno stile semplice, chiaro ed accattivante; l’autrice vi trasporterà nel mondo di Talamh e vi accompagnerà in questo primo capitolo ricco di colpi di scena. L’ambientazione è descritta alla perfezione e assolutamente perfetta per la storia che ci viene raccontata. I diversi personaggi, forse un pelo troppi (avremo modo di conoscerli), sono ben caratterizzati; soprattutto Liv che segue un percorso di crescita e formazione non indifferente, sarà ancora molta la strada da fare, ma la ragazza ha la stoffa giusta. Non mancano gli intrighi, i tradimenti e i macchinamenti (ottimi per chi ama serie come Il Trono di Spade). La magia insieme all’ambientazione è sicuramente uno dei punti di forza di questa storia. Per essere un romanzo d’esordio devo complimentarmi con Gea per il suo stile fluido e mai banale di raccontare questa storia, il finale poi, mi ha lasciato decisamente incuriosito e sono impaziente di scoprire quali piani ha in serbo per la sua “Darkness Chronicless”. Assolutamente consigliato agli amanti del genere, ancora brava Gea che a colpi di incantesimi riesce a difendersi da grandi d’oltreoceano. Sono contentissimo della mappa ideata ed inserita nel romanzo, oltre ad essere un valore aggiunto, utilissima per seguire le vicende della storia.

LA MAGIA DI CINQUE CASATE. IL POTERE DI UNA RAGAZZA DEL NORD. UN SEGRETO PERICOLOSO. IL CORAGGIO DELL’AMORE. IL SOGNO DI UNA RIVOLTA. SEI DISPOSTO A SEGUIRE LE OMBRE?

mappa di Talamh ideata da Gea Petrini

Una opinione su "Recensione – Obscurity di Gea Petrini"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: