Recensione – Spin the Dawn e Unravel the Dusk di Elizabeth Lim

Genere: Fantasy
Serie: “Il Sangue delle Stelle”
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 376

Spin the Dawn e Unravel the Dusk compongono una dilogia Fantasy/YA “The Blood of Stars” con sfumature retelling di Mulan e riferimenti ad altre storie. Scritta dalla bravissima Elizabeth Lim, edita Mondadori per la collana Oscar Fantastica. In uscita contemporanea il 31 di Agosto.

“Maia Tamarin lavora come cucitrice nella bottega del padre, un tempo rinomato sarto. Ciò che desidera è diventare la migliore sarta del paese, ma sa che come donna il massimo cui può ambire è un buon matrimonio. Quando un messaggero reale convoca a corte il padre, gravemente malato, Maia finge di essere suo figlio e si reca al Palazzo d’Estate al suo posto. Sa che perderebbe la vita se venisse scoperta, ma correrà il rischio per salvare la famiglia dalla rovina e diventare sarta imperiale. C’è però un problema: Maia è solo una dei dodici che aspirano all’incarico. E nulla avrebbe mai potuto prepararla alla sfida che la attende: cucire tre abiti magici per la promessa sposa dell’imperatore, uno intessuto con la risata del sole, uno ricamato con le lacrime della luna e uno dipinto con il sangue delle stelle. In compagnia di Edan, il misterioso stregone di corte, i cui occhi penetranti sembrano vedere oltre il suo travestimento, Maia intraprenderà un viaggio che la porterà fino agli estremi confini del regno, alla ricerca del sole, della luna e delle stelle. Ma troverà qualcosa che non avrebbe potuto mai immaginare…”

“In alto, le stelle sbiadirono dietro il cielo nebbioso e il sole soffiava su di noi la sua luce. Ci fondemmo l’uno nell’altro finché l’alba scivolò nel crepuscolo, e il sole impallidì nella luna, e le stelle, una volta perdute, furono ritrovate.”

Spin the Dawn mi ha incuriosito sin da subito, la copertina particolare e colorata, la trama intrigante e magica, un mix di caratteristiche irresistibili per me!
Maia è una sarta di talento che ormai da anni si occupa del negozio del padre, prendendo ordini e cucendo degli abiti meravigliosi. Quando un inviato dell’imperatore si presenta alla sua porta chiedendo che il padre partecipi a una sfida per diventare il sarto ufficiale di corte lei non ha esitazioni, si traveste da uomo e prende posto che crede le spetti di diritto. Arrivata a palazzo però scopre che la competizione è molto più agguerrita e complessa di quello che pensava e che i suoi avversari sono disposti a tutto pur di vincere. Maia però non deve solo competere per il titolo, ma anche stare attenta al suo travestimento, perché se qualcuno scoprisse che in realtà lei è una donna verrebbe giustiziata subito. Quando il mago di corte inizia a sospettare qualcosa, la sfida più importante viene lanciata; confezionare tre vestiti per la futura sposa dell’imperatore, uno con la risata del sole, uno con le lacrime della luna e uno il sangue delle stelle. Questo compito richiederà un viaggio per tutto il paese, un viaggio che le cambierà la vita.

Non so bene cosa mi abbia attirato di questo libro, molto probabilmente è stata la prospettiva di una sfida di sartoria e degli abiti richiesti che hanno catturato la mia attenzione, non ho letto molti romanzi che includevano la moda/sartoria come argomento principale, quindi ho pensato che sarebbe stato un bel cambio di prospettiva. Ancora una volta non ne sono rimasto deluso, questa storia è favolosa piena di magia e misteri, di tradimenti e di inganni, tutto ciò che ci si aspetta da una corte reale. I luoghi in cui si svolgono le vicende sono tanti, dal palazzo pieno di lussi, all’arido deserto, dalle montagne ghiacciate all’isola di fantasmi, e sono tutti descritti davvero bene e in modo molto suggestivo. La protagonista è Maia, una ragazza determinata e piena di talento, che sa cosa vuole e nonostante i pericoli fa di tutto per raggiungere il suo obiettivo, spesso è ingenua ma col tempo diventa forte e coraggiosa, mi è piaciuta!

In conclusione, questo primo libro mi è piaciuto tantissimo, pieno di colpi di scena, magie incredibili e inaspettati intrighi di corte. Lo stile di scrittura mi ha soddisfatto; molto scorrevole, semplice ma anche con un minimo di descrizioni. Anche il mondo e il sistema magico sono semplici, ma hanno qualcosa di particolare che è stato capace di intrigarmi. Ho apprezzato soprattutto il modo in cui i poteri di Maia si manifestano. Se cercate una nuova uscita YA capace di trasportarvi in un mondo magico fatto di abiti, sartoria, amore e avventure in capo al mondo, allora questo è il libro che fa per voi!


Genere: Fantasy
Serie: “Il Sangue delle Stelle”
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 348

“Maia Tamarin ha già dimostrato di essere la più abile sarta del paese. Ha sbaragliato gli altri concorrenti nella gara con cui l’imperatore ha scelto il nuovo sarto imperiale. Ha viaggiato fino ai confini del mondo per procurarsi la risata del sole, le lacrime della luna e il sangue delle stelle. E con questi tesori ha cucito tre abiti magici, ciascuno degno di una dea. Ma le prove per lei non sono ancora terminate. Al ritorno dal suo viaggio, il regno è sull’orlo della guerra e Edan, il ragazzo che ama, è sparito. Forse per sempre. La guerra che impazza non è niente a confronto della battaglia che Maia combatte contro se stessa. Da quando è stata marchiata dal demone Bandur non è più la stessa… La posta in gioco è più alta che mai, ed è solo questione di tempo prima che Maia si perda completamente. Ma non si fermerà davanti a nulla pur di ritrovare Edan, proteggere la sua famiglia e garantire al suo paese una pace duratura.”

Che modo brillante di concludere una dilogia! Onestamente sono stato un fastidioso piagnucolone per la maggior parte della seconda metà del romanzo, perché l’autrice scrive scene così evocative con cui mi sono davvero commosso. Non ho saputo resistere ed ho letto i due romanzi consecutivamente dovevo scoprire cosa sarebbe successo a Maia ed Edan, soprattutto considerando come è finito il primo libro, che vi esorto nuovamente di inserirlo nella vostra lista TBR!

Prima di iniziare la recensione, un avvertimento come sempre se non avete letto il primo libro, non ci sono grossi spoiler ma ovviamente parlerò di un sequel! Il viaggio di Maia per realizzare abiti con il sole, la luna e le stelle ha avuto un impatto significativo su di lei. Il regno è sull’orlo della guerra, il suo amore perduto e ora è costretta a indossare gli abiti per agire come futura sposa dell’imperatore per impedire lo scoppio della guerra. Sfortunatamente, c’è un’altra guerra in corso tra Maia e Bandur, il demone che sta lentamente prendendo il controllo del suo corpo. Più il corpo di Maia cambia, più perde il senso di sé, ed è solo questione di tempo prima che il demone prenda il sopravvento. Deve trovare Edan prima che sia troppo tardi e proteggere il regno prima che si scateni l’inferno.

Quando ho iniziato questo libro, ho adorato la facilità con cui sono riuscito a tornare in questo mondo meraviglioso, ma questo libro aveva un senso di urgenza più grande del primo ed è stata una sensazione palpabile. Anche il ritmo corrispondeva perfettamente e il modo migliore che mi viene in mente per descriverlo è simile a una scena d’azione che si svolge e tu resti col fiato sospeso. Ho letto decisamente in un soffio questo secondo e ultimo capitolo. La crescita di Maia è descritta in modo sbalorditivo e si concentra più sulle sue altre abilità e sul suo ingegno che sull’uso esclusivo della magia come stampella. Questa esplorazione ha molto senso, soprattutto considerando che non sta solamente affrontando una battaglia interna con un demone che potrebbe contaminare la magia che usa; sta anche combattendo alcune emozioni più dure che rasentano l’ansia e la depressione a causa di quello che sta attraversando. Onestamente, il suo arco di sviluppo è semplicemente sbalorditivo. Le scene d’azione sono sicuramente degne di nota; avvincenti e sicuramente qualcosa che pochi autori possono scrivere bene. Trovo spesso le scene d’azione abbastanza facili da superare e non particolarmente dettagliate. Lo stile di scrittura rende tutto estremamente reale, come dicevo prima, anche i feels sono estremamente forti! Ho pianto tantissimoooooo.

Potrei dire di più su questo romanzo, ma tutto ciò che posso ripetere fino all’esaurimento è prendere questa dilogia! Lo consiglio veramente tantissimo; adoro il fatto che questa storia abbia le sue caratteristiche e che la fusione di storie diverse crei qualcosa di unico, nuovo e meraviglioso.

Ringrazio Mondadori per questa anteprima; Oscar Fantastica ci regala un altro romanzo che oltre al ricco contenuto, sembra un’ opera d’arte. Meravigliose le doppie copertine, la mappa all’interno, l’editing e l’accuratezza dei due volumi. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: