Recensione – Vita Nostra di Marina e Sergej Djachenko

Genere: Fantasy/Sci-Fi
Serie: “Metamorfosi”
Editore: Fazi Editore
Collana: LainYA
Pagine: 400

Vita Nostra è il primo volume di una nuova strabiliante trilogia russa “Metamorfosi”, scritta da Marina e Sergej Djachenko (marito e moglie) ed edita Fazi Editore per la collana LainYA. La trilogia è già conclusa in Russia, da noi in Italia come in altre parti del mondo, parliamo di un romanzo già NOTEVOLMENTE acclamato nel Fantasy, è stato momentaneamente tradotto solo Vita Nostra.

“Durante le vacanze estive, la giovane Saška viene avvicinata da un uomo che la costringe a eseguire una serie di compiti a dir poco bizzarri. La ragazza è spaventata ma non ha altra scelta se non obbedire, ricevendo in cambio dei gettoni d’oro con un marchio sconosciuto. Gli incarichi continuano e le monete si moltiplicano; l’autunno successivo, invece di iscriversi alla facoltà di Filologia come ha sempre sognato, Saška viene infine obbligata ad allontanarsi da casa per raggiungere l’Istituto di Tecniche speciali. Non è una scuola come le altre: i libri risultano incomprensibili, gli insegnanti negano qualsiasi spiegazione e gli studenti più grandi sembrano sempre altrove con la mente. La classe del primo anno prova a restare unita di fronte al rigore quasi crudele dei professori, mentre Saška trova conforto nell’amicizia con Kostja, un ragazzo sensibile che, come lei, vuole solo rimanere a galla per scongiurare terribili conseguenze. Nonostante tutto, Saška è sempre più attratta dalle lezioni e la sua improvvisa fame di sapere la trascina in uno studio ossessivo: quando diventa la migliore del suo corso, il severo e magnetico tutor Farit la prende sotto la sua ala e la spinge a sperimentare cose che Saška non avrebbe mai immaginato di poter fare. Non ci sono però solo giorni esaltanti costellati di progressi, ma anche estenuanti momenti di crisi e metamorfosi inaspettate: il sapere arcano e fondamentale che Saška insegue ha un prezzo molto alto, e lei deve decidere se è disposta a lasciare indietro tutta la sua vita precedente, incluse le persone a cui tiene di più.”

“Ci sono concetti che non possono essere immaginati ma possono essere nominati. Avendo ricevuto un nome, cambiano, fluiscono in un’entità diversa e cessano di corrispondere al nome, e allora possono essere dati loro nomi diversi, e questo processo – l’affascinante processo della creazione – è infinito: questa è la parola che lo nomina, e questa è la parola che significa. Un concetto come organismo e un testo come universo.”

Buongiorno amici lettori, è arrivato finalmente il giorno di uscita di questo nuovo e particolarissimo romanzo Fantasy che si basa forse maggiormente negli elementi dello Sci-fi. Davvero molto interessante ed innovativo, vi consiglio di leggerlo se siete in una fase di transizione e blocco del lettore, vi aiuterà sicuramente, ne sono più che convinto. La protagonista di questa storia è una ragazzina di diciotto anni di nome Sasha Samokhina. La ragazza, che a breve dovrà decidere il suo percorso universitario, con una spiccata preferenza per la Filologia – dettaglio all’inizio ininfluente, che in realtà adesso mi appare come fondamentale – va in vacanza al mare con sua mamma, unico membro presente della sua famiglia. In questo luogo, viene intercettata da un uomo misterioso, ambiguo e determinato, che l’avvicina con premesse allucinanti: Sasha dovrà fare per lui una serie di esercizi di disciplina sino a nuovo ordine, e se mancherà a questi esercizi, lui provocherà dolore e sofferenza a lei e intorno a lei, ai membri della sua famiglia. Sasha, confusa e terrorizzata, accetta di sottoporsi a questi esercizi, impaurita dal pensiero di cosa potrà accaderle, mutando drasticamente le abitudini della sua vita e rendendosi conto che, per davvero quando sgarra, qualcosa di brutto accade. Sconvolta al pensiero delle conseguenze della sua mancata disciplina, Sasha accetta l’imposizione dell’uomo misterioso di non seguire il corso di studi da lei scelto, ma di iscriversi presso una misteriosa università nella città sconosciuta di Torpa e le verrà chiaramente detto che non potrà rifiutarsi in alcun modo, esattamente come stato in precedenza.

Dimenticatevi di Hogwarts di Harry Potter, la Scholomance di Lezioni Pericolose o i Giardini di Fenix. Questa scuola è completamente diversa; forte dedizione alla disciplina e devastanti sensi di colpa instillati negli studenti che, se non diligenti, si vedranno puniti sempre nell’ambito personale, vedendo sparire e decedere i propri cari o persone amate. Sareste in grado come Sasha di affrontare tutto questo e cambiare/riforgiare la vostra indole?! Il titolo fa riferimento a un verso del Gaudeamus, l’inno della scuola, che recita appunto Vita Nostra Brevis Est, ed è il fulcro attorno al quale ruota l’essenza di questa storia. Una storia che ti cala in un mare oscuro di domande su cosa voglia dire essere umani e su cosa sia la personalità, la memoria, la vita stessa. Un romanzo che non è solo storia avvincente, ma la sfida per il lettore di sapersi mettere in discussione fino a distruggersi interiormente. Vi dico solo che dopo aver letto l’ultima pagina (dove NESSUNA risposta viene data, ma solo ulteriori domande) ho avuto bisogno di più momenti di riflessione.

Questo è uno di quei romanzi che DEVE essere letto senza se e senza ma, assolutamente consigliato come dicevo prima ai lettori che si trovano in difficoltà col “blocco del lettore”, questo romanzo ha le caratteristiche giuste per sbloccarvi.

Ringrazio Fazi Editore e LainYA per la possibilità di avere letto questo PARTICOLARISSIMO romanzo in anteprima, la copertina è semplicemente strepitosa e l’editing impeccabile come sempre. Nota di eccellenza per la traduzione, non ne capisco molto, ma sicuramente portare in Italia un romanzo russo è un impresa non da poco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: