Recensione – La Nemesi dei Mondi di Simone Lari

Genere: Epic Fantasy
Serie: “La Chiamata del Destino”
Editore: Pubblicato Indipendentemente
Pagine: 616

La Nemesi dei Mondi è il primo capitolo della serie “La Chiamata del Destino”, una trilogia Epic Fantasy tutta italiana decisamente degna di nota. Scritta da Simone Lari, pubblicata indipendentemente. La trilogia comprende; La Nemesi dei Mondi, L’Ombra della Morte e Il Ritorno del Cavaliere Arcano. Questa edizione è dedicata al 10° anniversario della serie. Una vera meraviglia; editing ed impaginazione di Mara Fontana, design e meravigliosa copertina di Lorena Laurenti.

“Dopo un lungo periodo di guerre e carestie, la pace è finalmente tornata nei Regni delle Terre Centrali. In seguito alla sconfitta del loro Re, i demoni e i sanguemisto si sono ritirati nelle Wastelands, sotto la guida della loro Regina e dei figli del defunto sovrano. Umani ed Elfi vivono tranquilli, cercando di ricostruire quanto perduto, ignari che la minaccia più grande che abbia mai gravato su di loro, un male ben diverso da quello che hanno sempre conosciuto, attende pazientemente il momento giusto per fare la sua mossa. Cinque ragazzi, divisi dalla razza, ma uniti dal destino, si vedranno costretti ad affrontare un’ardua impresa. Per riuscire a compiere la loro missione, dovranno capire e accettare il significato dell’amicizia e del sacrificio… ma sarà sufficiente?”

Ci troviamo a Tree’s Peack, un piccolo villaggio delle Terre Centrali, ed è proprio da qui che parte l’avventura del nostro protagonista e il susseguirsi di avvenimenti che cambieranno per sempre la sua vita “tranquilla”. Un apparente villaggio come tanti altri, fino a quando un incredibile rivelazione viene alla luce. Infatti per puro caso, viene scoperto che all’interno del Tempio viene celata una pietra, una delle chiavi per aprire il portale che tiene lontano dal mondo un’immane catastrofe: la Nemesi dei Mondi. Antares Morningstar è un giovane mago che all’età di vent’anni è in procinto di decidere che cosa ne sarà della sua vita. È fortemente combattuto fra il suo amore, per la sacerdotessa Ralisya e adempiere al sogno del suo vecchio maestro Torwyn, ovvero anelare a qualcosa di più della pacata vita di Tree’s Peack. Un esistenza monotona almeno fino a quando gli uomini serpenti di Mamba non attaccano il villaggio alla ricerca di una delle sei pietre necessarie per aprire il portale in grado liberare la Nemesi dei Mondi. Lo scontro cambierà per sempre il destino di Antares che, perduto il suo amore e forse spinto anche dal desiderio di vendetta, si incamminerà con il suo amico fidato e compagno d’avventure Mack alla volta di Grosburg per consegnare la pietra a Lanthan, un sacerdote, unico in grado di custodire e preparare Antares a quello che dovrà affrontare.

Una Quest, cinque campioni (party), una storia avvincente, mostri e magia (le formule magiche in latino, ben studiate e interessanti, le ho trovate una mossa davvero intrigante); tutti elementi fondamentali degni di un esperto master di campagne di D&D. La sensazione che ho avuto leggendo questo primo capitolo è stata quella di essere immerso e partecipare ad una campagna MOLTO avvincente di D&D dove l’autore è il “sadico” master e io lettore un giocatore che partecipava attivamente e vividamente alla campagna. Il risultato è stato veramente strepitosoooooo. Ho amato questo primo capitolo; personaggi, storia, ambientazione, azione, la magia e tutti i vari elementi che io amo in questo genere di romanzi; con maghi, sacerdoti, elfi, paladini, druidi ecc… Ho macinato, nonostante la mole, questo romanzo in pochissimo tempo e mi ha offerto un’ottima compagnia. Devo dire con molto piacere che anche l’idea e le scelte dell’autore si sono rivelate molto interessanti e alquanto originali, nonostante le classiche ridondanze a storie già lette (il rischio del divoratore di Fantasy). Non trovo MAI questa cosa un difetto, anzi, a mio parere è segno di vicinanza all’autore e sinonimo di una certa destrezza col genere. Lo stile è davvero semplice e scorrevole, altro punto a favore, ho vissuto e “visto” tutto chiaramente nella mia mente e mi sono goduto a pieno la storia.

La lettura è scorrevole e molto incalzante, nonostante diversi punti più descrittivi per dare spessore alla storia. Ho gradito tantissimo il colpo di scena finale che mi ha lasciato letteralmente sulle spine, quindi spero di leggere presto il seguito per sapere come continuerà la storia. In conclusione, è un buon libro che consiglio, specialmente agli amanti dei GdR e del Fantasy, ma anche a chi volesse trascorrere delle piacevoli ore a crogiolarsi tra le pagine di un libro che danno la sensazione di vivere un film.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: