Recensione – Poe. La Nocchiera del Tempo. Le Guerre del Multiverso

Genere: Sci-Fi
Serie: “Le Guerre del Multiverso”
Editore: Rizzoli
Pagine: 480

Poe. La nocchiera del Tempo il primo romanzo della nuova serie “Le Guerre del Multiverso” ancora nulla di certo su eventuali seguiti, ma l’autrice ha già confermato di avere diverse idee per storie e personaggi. Questo romanzo segna il GRANDISSIMO ritorno di Licia Troisi, edito da Rizzoli. Della stessa autrice vi consiglio vivamente di leggere le precedenti sage; Cronache del Mondo Emerso, La Ragazza Drago, I Regni di Nashira e La Saga del Dominio (edite Mondadori).

“Poe è un’umana, che deve fare i conti con una Terra devastata da una misteriosa catastrofe. Allontanata dal suo mondo come reietta all’età di quindici anni, ha perduto tutto: amici, affetti, posizione sociale, ma grazie alla sua straordinaria forza d’animo, al coraggio e alla spavalderia ha saputo cavarsela, e oggi, a venticinque anni, è una Cercatrice abile e famosa, una dei pochi in grado di viaggiare attraverso i Pozzi, passaggi interdimensionali che collegano tra loro i mondi del multiverso. Quando le viene affidata la missione di recuperare per un misterioso committente un’arma devastante, tanto potente da fomentare una terribile guerra sul pianeta Mechanica, le viene affiancato Damyan, Cercatore come lei ma dalle orecchie a punta, i capelli ricci e verdi e gli occhi arancioni. A Poe la cosa non piace per niente: lei è abituata a cavarsela da sola, nel bene e nel male, la responsabilità di un compagno può essere un impedimento e trasformarsi in un peso troppo grande da portare. Nonostante tutte le sue resistenze, giorno dopo giorno i due diventano una squadra formidabile. Ma questa volta portare a termine la missione non basterà, questa volta Poe decide di andare a fondo di tutto ciò che c’è dietro, e invece di consegnare l’arma ai committenti architetterà un piano che la riporterà al passato, alle sue origini, agli affetti, e forse anche a una sorella che credeva perduta per sempre.”

Ero libera, e mi sarei tenuta stretta quella libertà a tutti i costi, l’avrei protetta con le unghie e con i denti

Buonasera amici lettori, quello che vi presento oggi è il nuovo e attesissimo ritorno di Licia Troisi. Un libro ricco di spunti e differenti generi tra cui lo steampunk, il cyberpunk, mantenendo anche il Fantasy classico. Con questo nuovo romanzo veniamo introdotti al Multiverso, nuova ambientazione decisamente interessante che ci presenta l’autrice. Preso dall’entusiasmo ho subito cercato notizie su eventuali seguiti e con immenso piacere ho saputo che le idee e i personaggi ancora da raccontare, ci sonooooooo!

A venticinque anni Poe si può ritenere soddisfatta. Tutto ciò che ha vissuto l’ha resa forte, menefreghista, fredda e schietta e questo fa di lei un’abile Cercatrice. Sfruttando il suo sangue di Nocchiera e la sua capacità di sopravvivere ai viaggi interdimensionali, Poe gironzola per il multiverso portando a termine, in breve tempo, qualsiasi missione le venga assegnata da Dhanab. Per Tuffarsi ogni Cercatore utilizza una maschera, un dispositivo di sicurezza dato che i Tuffi tra un pianeta e l’altro possono portare a brusche conseguenze sia a livello fisico che mentale. Dhanab è consapevole di avere in squadra una delle migliori Cercatrici in circolazione ed è per questo che, a un certo punto, affida a Poe una missione particolare, a suo dire difficile, da svolgere sul pianeta di Mechanica: rubare il Pacificatore, un’arma che garantisce l’equilibrio sul pianeta. Equilibrio che – per forza di cose – verrà distrutto, ma a Dhanab non interessa. A Poe non resta che accettare la missione, anche se l’unica cosa che le fa storcere il naso è che non sarà da sola. Ad affiancarla ci sarà un agente del posto di nome Damyan, Cercatore come lei ma dalle orecchie a punta, i capelli ricci e verdi e gli occhi arancioni. A Poe la cosa non piace per niente: lei è abituata a cavarsela da sola, nel bene e nel male, la responsabilità di un compagno può essere un impedimento e trasformarsi in un fardello troppo grande da portare. 

Mappa del Multiverso

Ringrazio come sempre Rizzoli per la copia fornita e la possibilità di aver letto questo romanzo in anteprima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: