Recensione_Review Party – Voce del Mare di Natasha Bowen

My Jolly Sailor Bold – Ashley Serena

Genere: Fantasy/YA
Serie: “Voce del Mare”
Editore: Mondadori
Collana: Fantastica
Pagine: 252

Voce del Mare è il primo capitolo dell’omonima serie Fantasy/YA scritta da Natasha Bowen ed Edita da Mondadori per la collana Fantastica. Attualmente è previsto un secondo romanzo, in uscita a Settembre 2022, “Soul of the Deep” già annunciati i diritti per la pubblicazione italiana.

“Un tempo, quando era ancora umana, Simi pregava gli dèi. Ora che è una sirena, una Mami Wata, è al loro servizio, anche se non riesce a rinunciare ai ricordi della sua vita precedente. Il suo compito, come quello delle sue sei sorelle, è di cercare e raccogliere le anime degli uomini e delle donne gettati in mare dalle imbarcazioni cariche di schiavi dirette al Nuovo Mondo; e, dopo averle onorate, fare in modo che possano tornare, benedette, alla loro terra d’origine. Ma un giorno, quando da una di quelle navi viene buttato in acqua un ragazzo ancora in vita, avviene l’impensabile. Simi decide di portarlo in salvo, contravvenendo così a una delle più antiche e inviolabili disposizioni divine. Per fare ammenda, sarà costretta a recarsi al cospetto di Olodumare, il Creatore Supremo, ma per poterlo incontrare, dovrà prima affrontare un viaggio pieno di ostacoli, nel corso del quale incontrerà terre ricche di insidie e creature leggendarie e si ritroverà ancora una volta a sfidare gli dèi, mettendo a rischio non solo il destino di tutte le Mami Wata ma anche quello del mondo così come lo ha conosciuto fino ad allora.”

“Non vergognarti di quello che sei.”

Buongiorno amici lettori, il romanzo che vi propongo oggi è il primo capitolo della serie “Voce del Mare”, una carinissima ed originale storia Fantasy/YA per tutti gli amanti delle…….. SIRENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE e non solo. La mitologia africana è parte integrante di questa storia. Imparare a conoscere le fate senegalesi, la versione africana di un unicorno, i mutaforma bultungin dell’Impero Kanem-Bornu e il mostro del fiume Ninki Nanka. Dei neri, dee, sirene e altre creature sia mortali che magnifiche. Estremamente incredibile ed interessante.

La trama della storia è incentrata su Simi, una Mami Wata (sirena) il cui compito è trovare e benedire le anime di coloro perduti per mare. Tuttavia, Simi infrange un antico divieto salvando Kola, e quindi deve andare in missione per chiedere perdono a Ooludumare per salvare Mami Wata. Ma niente è così semplice, e lei deve diffidare degli dei vendicativi e dei segreti custoditi da chi sa più di quanto dovrebbe. Ho adorato la trama di questo libro. In primo luogo, perché ho sempre amato le sirene e vedere questo lato di loro, la Mami Wata, e la tradizione che le circonda è stata un’esperienza straordinaria. Ho adorato le ricche credenze di Orisa, Ooludmare e tutti gli altri dei/dee ed esseri magici presenti nel corso del libro e le loro storie. Inoltre, ho amato molto i limiti imposti alla Mami Wata, la necessità di tornare in acqua, il dolore causato dal camminare come un essere umano. Nel fantastico le sirene vengono trascurate sotto questo aspetto, apparendo sempre come inizialmente goffe sulle loro gambe e poi padroneggiandole perfettamente. Mi ha sempre irritato, ma ho adorato il modo in cui dentro questo libro c’è molto di più: sembrano molto più realistiche. Mi è anche piaciuto che questo Fantasy sia incentrato sulle credenze afro/nigeriane, con Mami Wata e gli altri personaggi africani. Mi è piaciuto molto il viaggio di Simi e Kola dal mare a Ooludmare, è stato pieno di emozioni, azione e forti legami. Durante il loro viaggio possiamo imparare di più degli Orisa, degli dei/dee, dei loro poteri, così come altre figure all’interno di questo “sistema folkloristico”. Tutto questo è estremamente interessante, specialmente se come me, si conosce poco di queste leggende. Alcuni elementi in comune e decisamente graditi con la fiaba de La Sirenetta. Mi è davvero piaciuta la trama del libro, sono stato completamente coinvolto dall’inizio alla fine e ho particolarmente amato i sacrifici e gli accordi fatti lungo il percorso. Ho adorato l’ultimo quarto del libro, dove tutto raggiunge il suo apice e come tutto ciò che impariamo e scopriamo nel corso della storia si è unito. Mi è piaciuto il finale agrodolce che ho ritenuto perfetto per la storia. Questa romanzo una volta concluso ti resta dentro al cuore.

Voce del Mare è una storia fenomenale, bella e straziante, ricca, impressionante e brillante. Puoi davvero vedere l’amore, la cura e la ricerca che sono servite per creare questa storia.

“Simidele. Ascoltami. So che hai agito per il bene. Ciò che è fatto è fatto. Non possiamo cambiare il passato, solo imparare da esso. Quello che accadrà dopo, dipende da te”.

Come sempre grazie a Mondadori per la copia in anteprima, l’editing accurato, i dettagli, la deliziosa traduzione e la bellissima cover uguale all’originale. Grazieeeeee anche a Marianna per l’invito a partecipare al Review Party con Viviana, Marika e Sara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: